La produzione di Doctor Strange in the Multiverse of Madness non è ancora partita, ma è già a dir poco travagliata; annunciato al San Diego Comic-Con 2019, il film doveva essere diretto da Scott Derrickson (già regista del primo capitolo, del 2016) che ha poi abbandonato per “divergenze creative”.

Marvel Studios non si sono persi d’animo e hanno ingaggiato Sam Raimi (i film de La Casa, la trilogia originale di Spider-Man) per firmare il film, ma l’emergenza sanitaria globale ha spinto gli studios a posticipare la pellicola, inizialmente prevista per maggio 2021, al marzo 2022.

Doctor Strange in the Multiverse of Madness e l'arrivo dell'horror ...

Oggi, in un’intervista con Diabolique Magazine, l’attore Bruce Campbell ha discusso dello status del film, dicendo:

La Marvel si trova in difficoltà, come tutti. Hanno tutti questi film da fare, e hanno dovuto riorganizzare il calendario… credo che la produzione non inizierà prima del 2021. Devono capire come fare, a quali progetti dare la precedenza, quali pellicole dovranno posticipare ancora. Il mercato è in continuo mutamento.

Nulla di nuovo, insomma. Ma perché ci stiamo scrivendo sopra una news? Beh, perché finora Bruce Campbell non era mai stato associato a Doctor Strange in the Multiverse of Madness.

Evil Dead: la saga continuerà. Parola di Bruce Campbell

Campbell è un grande amico del regista Sam Raimi, con il quale ha lavorato al franchise di Ash vs. Evil Dead e per il quale ha interpretato dei cameo nella trilogia di Spider-Man. La sua conoscenza dello status del sequel targato Marvel Studios è quantomeno bizzarra; certo, potrebbe solo averne parlato con il regista da buon amico, ma se fosse coinvolto con un ruolo segreto?

Certo, al momento siamo solamente nel campo delle speculazioni. Che ne pensate? A voi piacerebbe vedere Bruce Campbell in Doctor Strange in the Multiverse of Madness?

Lascia un commento