Nonostante l’addio al personaggio, Chris Evans sente la sua mancanza.

Avengers: Endgame ha regalato un finale a dir poco perfetto per il personaggio di Steve Rogers alias Captain America, interpretato per quasi un decennio (e attraverso ben 9 film) dal meraviglioso Chris Evans.

Eppure, nonostante sia stato un viaggio lungo e soddisfacente, anche se non pieno di imprevisti, la star dei Marvel Studios sente già la mancanza del ruolo. Come rivelato in un’intervista con Backstage, Evans ha raccontato alcuni degli sforzi che sono stati fatti per portare un personaggio come Steve Rogers sul grande schermo:

Tutti sanno che ho rifiutato il ruolo più volte. Avevo paura, non mi faceva dormire la notte; ma poi è arrivato Kevin Feige con i suoi modi gentili e mi ha convinto… Credo sia stata la decisione migliore della mia vita.

C’era già questa enorme aspettativa nel pubblico, ancora prima di girare il primo film. Tutti sapevano chi fosse questo personaggio, l’idea e i valori che portava con sé, e tu dovevi rispettarlo. L’audience fa parte di ciò che farà funzionare il film, ed è a loro che devo la mia interpretazione.

Ho amato i miei anni con la Marvel, con i colleghi, con tutti i membri della crew. Siamo diventati una famiglia nel verso senso della parola. Mi manca già il ruolo! Ma non posso negare di essere emozionato all’idea di avere piena libertà sul mio futuro creativo.

Ma quanto è adorabile Chris Evans? Vorreste rivederlo in futuro nel ruolo di Captain America?

Lascia un commento