Il film sulla Vedova Nera approfondirà un’importante tematica contemporanea.

Quando parliamo dei film prodotti dai Marvel Studios, inevitabilmente pensiamo all’umorismo, all’azione e a tutto ciò che di adrenalinico possa esserci. Black Widow, tuttavia, sembra essere destinato ad introdurre un cambio di prospettiva. Il film diretto da Cate Shortland offre uno sguardo acuto al grave abuso emotivo, fisico, psicologico e alla tortura dei personaggi femminili descritti nel film.

Durante un’intervista con Total Film, la co-protagonista Florence Pugh ha spiegato il modo in cui la pellicola approfondirà queste importanti tematiche contemporanee:

Una delle cose più interessanti del film è il punto estremo in cui si è spinta la regista, Cate. Questo film parla degli abusi sulle donne. Parliamo di ragazze che vengono sottoposte ad isterectomia involontaria all’età di otto anni, e che vengono addestrate per essere delle assassine. Ragazze che vengono rapite e torturate. È così doloroso, ma così importante.

Parte dell’emozione che provo nei confronti di questo film è che donne e ragazze di tutto il mondo vedranno una storia di abusi con protagoniste le stesse vittime. Per un film Marvel, raggiungere questi livelli è eccezionale. Vedrete queste donne lottare, ed essere forti. Sono assassine, ma hanno bisogno di parlare del modo in cui sono state abusate. È incredibilmente potente.

Black Widow: Scarlett Johansson goes solo in EW's exclusive images | EW.com

Anche la regista Cate Shortland ha commentato le dichiarazioni della Pugh, soffermandosi sulla serietà degli argomenti trattati e su come questo sia parte della natura stessa del personaggio rispetto a quella degli altri Vendicatori:

È l’unico personaggio che non ha superpoteri. L’abbiamo visto come un punto di forza, perché deve scavare in profondità per uscire da situazioni difficili. In questo film l’abbiamo messa in molte situazioni difficili.

Natasha è come la Clarice di Jodie Foster de Il silenzio degli innocenti. Quando tiene la sua pistola in mano trema, ma dentro è ancora molto forte e resistente. Volevo che questo aspetto emergesse nel personaggio. Non la stai guardando volare attraverso dei detriti sapendo che ne uscirà, stai guardando il modo in cui affronta i problemi nella sua problematica vita. Vuoi vedere la sua grinta e determinazione. Ed è quello che abbiamo fatto.

Black Widow: Scarlett Johansson goes solo in EW's exclusive images | EW.com

Diretto da Cate Shortland, Black Widow arriverà nelle sale cinematografiche il 7 maggio 2021.

Nel cast torneranno Scarlett Johansson (Natasha Romanoff/Vedova Nera) e William Hurt (generale Thaddeus Ross), insieme alle new entry Florence Pugh (Yelena Belova), Rachel Weisz (Melina Vostokoff), David Harbour (Alexei Shostakov/Guardiano Rosso), O-T Fagbenle (Mason) e Ray Winstone.

Questa la sinossi ufficiale:
«I Marvel Studios presentano lo spy thriller Black Widow dove Natasha Romanoff, in fuga dal governo per il suo rifiuto agli Accordi di Sokovia e per aver aiutato Steve Rogers, si ritrova da sola ed è costretta ad affrontare il suo oscuro passato».

Black Widow darà il via alla Fase 4 dell’Universo Cinematografico Marvel. Leggi la nostra scheda dedicata!

Lascia un commento