La nostra analisi del trailer di WandaVision, prima serie televisiva dei Marvel Studios.

Dopo lunghi mesi d’attesa, i Marvel Studios hanno finalmente diffuso il trailer ufficiale di WandaVision, la prima serie televisiva dell’Universo Cinematografico Marvel in arrivo a dicembre su Disney+.

Il primo trailer di WandaVision unisce nostalgia per le classiche sit-com americane e la classica azione Marvel a cui siamo abituati, sebbene questo primo filmato ci tenga ancora all’oscuro di ciò che sta realmente succedendo in attesa di scoprire il collegamento con Doctor Strange in the Multiverse of Madness.

Nel nostro nuovo speciale, analizziamo questo folle, assurdo trailer e tutti i segreti che si celano tra le caleidoscopiche sequenze dello show.

Una vita perfetta negli anni ’50

WandaVision trailer

Il filmato si apre con le immagini di Wanda e Visione, che ora sono una coppia felicemente sposata, in quello che sembra un vecchio televisore. L’auto entra in una tipica cittadina americana degli anni ’50, dove i due convivono. Visione ha nuovamente la Gemma della Mente incastonata nella fronte, distrutta durante gli eventi di Avengers: Infinity War, mentre Wanda utilizza i propri poteri per alterare l’aspetto dell’androide e farlo confondere tra la gente.

Contrariamente a quelli di Doctor Strange, i poteri della Maximoff agiscono sul tessuto stesso della realtà, ed è per questa peculiare caratteristica che la teoria più diffusa sostiene che questa “vita perfetta” sia solamente frutto della mente di Wanda che, per scappare (da un villain o dal dolore per la morte di Visione), continua ad alterare la realtà e a trasportarsi in periodi differenti.

WandaVision

Visione in forma umana passa davanti ad uno specchio, ma la sua immagine non viene riflessa. Un altro indizio a sostegno della teoria.

In casa si iniziano a notare i primi easter eggs: la decorazione sulla porta ricorda la forma della Gemma, così come tanti altri elementi architettonici; il collo della bottiglia ha una grande M impressa sopra (che ricorda la run a fumetti House of M, fonte di ispirazione per la serie).

Piccoli, ma inquietanti, dettagli

WandaVision

La cittadina in cui si svolgono gli eventi (e che potrebbe essere frutto dei poteri di Wanda) si chiama Westview, come testimoniano alcuni cartelli stradali e, soprattutto, questo titolo di giornale. “Le prime parole di un bambino”, un dettaglio secondario o qualcosa di più inquietante?

Nei fumetti, Wanda e Visione arrivano ad un drammatico punto di rottura quando in lei nasce il desiderio di avere figli. Non potendo generarli, per via della natura decisamente poco umana di Visione, la Maximoff crea due gemelli con i suoi poteri e genera intorno a sé una gabbia di illusione. Quando si rende conto che i bambini non sono reali, impazzisce e dà vita ad una serie di eventi descritti nella serie Vendicatori: Divisi.

La bottiglia di cui parlavamo prima ha impresso sull’etichetta la scritta Maison du Mepris, “casa del disprezzo”. Un chiaro riferimento alla run a fumetti House of M, in cui la M sta non solo per mutanti, ma anche per Magneto, il monarca di quell’universo alternativo. Anche Brian Michael Bendis, autore della serie a fumetti, ha notato il dettaglio:

Gli altri personaggi

Nelle prime scene del filmato facciamo conoscenza con alcuni personaggi secondari, come la coppia invitata a cena da Wanda e Visione: sono Debra Jo Rupp (protagonista della sit-com That ’70s Show) e Fred Melamed (Hollywood Ending, A Serious Man, Hail Caesar!), le cui continue domande fanno traballare le barriere di Wanda. Intravediamo un primo sguardo a Kathryn Hahn, descritta ufficialmente come una “vicina rumorosa” ma che potrebbe essere l’antagonista principale della serie.

WandaVision

Il nastro si riavvolge, ma le immagini non sono tutte uguali. Il tavolo è vuoto, le finestre si spalancano improvvisamente, l’aspect ratio diventa più largo, Wanda e Visione si mandano un bacio, l’ambientazione cambia e mostra scene ispirate a serie televisive di diverse epoche. Già citate da Feige come ispirazione per lo show, vediamo sequenze ispirate a La famiglia BradyPappa e cicciaGli amici di papà.

Wanda e Visione indossano dei costumi che ricordano i classici look dei fumetti, anche se probabilmente si tratta di costumi di Halloween.

WandaVision

Disney Plus' WandaVision Gets Bizarre First Trailer | KAKUCHOPUREI.COM

Un fotogramma già presente nello spot del Super Bowl conferma la teoria: Wanda e Visione avranno dei figli!

Qui li vediamo con due bambini in mano, di fronte a due culle da cui volano dei ciucci. Un rapido montaggio di scene mostra parti di sit-com degli anni ’70 e ’80, in cui rivediamo la vicina interpretata da Kathryn Hahn.

WandaVision Trailer Breakdown: 23 Story Reveals and Secrets

Visione, con il suo costume dell’MCU, si allontana in volo da una casa con le finestre murate (una prigione, magari ad opera dello S.W.O.R.D.?). Dopo una panoramica della cittadina di Westview, l’androide atterra vicino ad una macchina con il personaggio della Hahn al suo interno. Qui sentiamo uno scambio di frasi davvero intrigante:

– Sono morta?

– No… perché pensa questo?

– Perché voi lo siete!

Un’affermazione che non dovrebbe sorprendere il pubblico, visto il destino di Visione in Avengers: Infinity War. Secondo i primi rumor, la Hahn interpreterà Agatha Harkness, un personaggio comparso nella run a fumetti Visioni del futuro in cui riporta nel mondo reale l’androide. Qui non sembra molto amichevole…

WandaVision: Who is Agatha Harkness? Kathryn Hahn's character explained – HITC

Il filmato si conclude con un montaggio di scene d’azione, che includono un primo sguardo a Teyonah Parris nel ruolo di Monica Rambeau (già vista in versione bambina in Captain Marvel, interpretata dalla piccola Akira Akbar) mentre attraversa una “barriera” dell’illusione. Non è chiaro se la barriera sia opera dello S.W.O.R.D., per cui lavora la Rambeau, o se sia parte della realtà creata da Wanda.

WandaVision gave FIRST look at newest Avenger in latest Marvel trailer - WATCH | Films | Entertainment | Express.co.uk

Nonostante il trailer, sono ancora molti i misteri che circondano WandaVision. Speriamo che questa nostra analisi vi abbia aiutato a capire meglio la natura dello show, in attesa del suo arrivo a dicembre 2020.

E voi cosa ne pensate del trailer di WandaVision? Fateci sapere le vostre teorie nei commenti, o sui nostri canali social!

Lascia un commento