Uno degli investitori di The Walt Disney Company ritiene che Black Widow debba uscire direttamente su Disney+.

La crisi dovuta all’emergenza sanitaria globale si fa sentire in tutti i settori, ma una delle industrie più colpite in assoluto è senza dubbio quella cinematografica. Tra film rinviati, altri cancellati, e altri destinati allo streaming, i pochi usciti in sala non hanno permesso né alle major di recuperare i costi di produzione né agli esercenti di incassare abbastanza da tenere i propri cinema aperti.

Recentemente, la Disney ha spostato Soul (il nuovo lungometraggio animato targato Pixar) su Disney+ il giorno di Natale, mentre altri film come Black Widow ed Eternals sono stati rinviati al 2021. Le due decisioni sono state accolte freddamente dalle associazioni, ma oggi uno degli investitori di The Walt Disney Company ha rilasciato una dichiarazione piuttosto decisa.

Black Widow Movie Arriving After Avengers: Endgame Was 'Liberating' – Exclusive Images | Movies | Empire

Dan Loeb, capo dell’hedge fund Third Point che ha acquistato alcune azioni di The Walt Disney Company in primavera (quando sono calate di prezzo a causa dell’emergenza Coronavirus), ritiene che il rilascio di grossi film come Black Widow sulla piattaforma di streaming, saltando la distribuzione cinematografica, sia una mossa necessaria ad accorciare le distanze con Netflix:

La buona notizia sul fronte Disney contro Netflix è che non siamo in una posizione simile a Yahoo contro Google, dove Yahoo non era in grado di raggiungere il rivale. Visto il rapporto che ha la Disney con il pubblico, grazie a franchise come Marvel, Star Wars e Pixar, è possibile fare leva su di essi per aumentare gli iscritti.

Netflix ha un’enorme base di iscritti, e questo permette loro di reinvestire in una gran quantità di contenuto ottenendo ancora più iscritti. La Disney non è ancora arrivata a quel punto, ma deve arrivarci il prima possibile. Senza una massa critica di iscritti rimarrà sempre in svantaggio.

Mi sembra di capire che i dirigenti della vecchia guardia non vogliono toccare i grandi blockbuster, motivo per cui hanno annunciato che Black Widow e altri film sono stati rinviati al 2021. Non penso che si rendano conto il valore che possono generare spostandosi su un modello a sottoscrizioni, adottato da chiunque, da Microsoft ad Amazon.

Loeb è convinto che i cinema non avranno più un ruolo di primo piano nel panorama dell’intrattenimento dopo questo difficile periodo. L’esperienza cinematografica continuerà ad esistere, ma sarà molto diversa da come la conosciamo:

La gente usa ancora la sua mail Yahoo, e le Pagine Gialle esistono ancora. Non sto dicendo che i cinema spariranno da un giorno all’altro, ma verranno utilizzati di meno per la distribuzione. Penso che il mondo stia andando verso la distribuzione digitale. Le mie sono critiche costruttive, ma voglio essere chiaro sulla direzione che pensiamo Disney debba prendere.

E voi cosa ne pensate? Fatecelo sapere nello spazio riservato ai commenti o, se preferite, sui nostri canali social.

Black Widow: Photos of Scarlett Johansson in Marvel film leak online | The Independent | The Independent

Diretto da Cate Shortland, Black Widow arriverà nelle sale cinematografiche il 7 maggio 2021.

Nel cast torneranno Scarlett Johansson (Natasha Romanoff/Vedova Nera) e William Hurt (generale Thaddeus Ross), insieme alle new entry Florence Pugh (Yelena Belova), Rachel Weisz (Melina Vostokoff), David Harbour (Alexei Shostakov/Guardiano Rosso), O-T Fagbenle (Mason) e Ray Winstone.

Questa la sinossi ufficiale:
«I Marvel Studios presentano lo spy thriller Black Widow dove Natasha Romanoff, in fuga dal governo per il suo rifiuto agli Accordi di Sokovia e per aver aiutato Steve Rogers, si ritrova da sola ed è costretta ad affrontare il suo oscuro passato».

Black Widow fa parte della Fase 4 dell’Universo Cinematografico Marvel. Leggi la nostra scheda dedicata!

Lascia un commento