Elizabeth Olsen svela nuovi, interessanti dettagli sui temi principali di WandaVision.

Anche se non abbiamo ancora una data certa, sappiamo che entro la fine dell’anno debutterà WandaVision, la prima serie televisiva prodotta dai Marvel Studios in esclusiva per Disney+. Non conosciamo molto sulla trama, se non che sarà ambientata dopo Avengers: Endgame e che mostrerà WandaVisione alle prese con una vita perfetta… finché non scopriranno che non tutto è come sembra.

LEGGI ANCHE: WandaVision: oltre 50 milioni di visualizzazioni del trailer nelle prime 24 ore, è record!

Durante un’intervista con The New York TimesElizabeth Olsen ha discusso della sua carriera e ha rivelato piccoli dettagli sullo show che la vede protagonista insieme a Paul Bettany.

Il concept alla base di WandaVision è davvero incredibile. Spiegheremo perché viene chiamata Scarlet Witch e la vedremo comportarsi come nei fumetti. È entusiasmante per me, non sono ancora stata chiamata il quel modo nei precedenti film, perciò sarà molto divertente. Wanda ha sempre rappresentato la salute mentale e la malattia nei fumetti; il suo ruolo è quello di parlare di questo delicato argomento all’interno del mondo Marvel. Faremo qualcosa di simile anche nella serie.

WandaVision (TV Mini-Series 2020– ) - Photo Gallery - IMDb

WandaVision è una serie prodotta dai Marvel Studios in arrivo su Disney+ nel dicembre 2020.

Nel cast torneranno Elizabeth Olsen (Wanda Maximoff/Scarlet Witch), Paul Bettany (Visione), Kat Dennings (Darcy Lewis) e Randall Park (Jimmy Woo), insieme alle new entry Teyonah Parris (Monica Rambeau), Kathryn Hahn (Agnes) ed Evan Peters.

Questa la sinossi ufficiale:
«Paul Bettany torna come Visione ed Elizabeth Olsen nella parte di Wanda Maximoff, due esseri dotati di superpoteri che vivono le loro vite di periferia ideali e iniziano a sospettare che tutto non sia come appare».

Matt Shakman alla regia, Jac Schaeffer come showrunner.

WandaVision fa parte della Fase 4 dell’Universo Cinematografico Marvel. Leggi la nostra scheda dedicata!


Ringraziamo Marvel News Italia, Avengers UnitiMarvel e Dc United Italia e Marvel World Italia per la condivisione.

Lascia un commento