Awkwafina rivela alcuni dettagli suo suo ruolo in Shang-Chi e la Leggenda dei Dieci Anelli.

L’estate del 2021 vedrà l’arrivo del primo supereroe asiatico dell’Universo Cinematografico Marvel in Shang-Chi e la Leggenda dei Dieci Anelli. Il film sarà ambientato poco dopo gli eventi di Avengers: Endgame, quindi verranno affrontate le conseguenze dello Schiocco di dita di Thanos (Josh Brolin) che ha dimezzato tutte le forme di vita esistenti nell’universo e contribuirà a riempire il gap narrativo di cinque anni intercorso tra Infinity War e Endgame.

Simu Liu sarà il protagonista Shang-Chi, maestro del kung fu e supereroe, affiancato da Tony Chiu-Wai Leung nel ruolo del vero Mandarino. Resta invece avvolto nel mistero il ruolo che verrà interpretato da Awkwafina, pseudonimo dell’attrice e rapper Nora Lum.

Awkwafina Won't Let You Forget Her Name - The Ringer

Durante una recente intervista, l’attrice ha parlato per la prima volta del film e di quanto la entusiasmi il suo ruolo nell’MCU, fornendo alcune piccole anticipazioni:

C’è un po’ di me in ogni personaggio che interpreto, il che è un bene e un male. Sento di potermi immedesimare con lei. Non posso dire molto sul ruolo, ma posso dire che viene catapultata in un mondo in cui non sa davvero cosa fare. Allo stesso tempo scopre qualcosa su sé stessa.

Alla domanda su come i Marvel Studios siano riusciti ad evitare cliché e stereotipi riferiti agli asiatici, l’attrice ha spiegato:

Quando pensi a certe cose che hanno caratterizzato gli asiatici e gli asiatici americani nei media americani, pensi a cose come il kung fu e le arti marziali. Anche se questo film parla proprio di quello, abbiamo avuto la possibilità di lavorare con dei team di stuntman di livello mondiale, persone per le quali questo è il pane quotidiano. Quindi l’autenticità con cui lo studio e Destin [il regista del film Destin Daniel Cretton] si sono approcciati a questi temi è molto, molto speciale.

Shang-Chi and the Legend of the Ten Rings testimonia l’impegno dei Marvel Studios alla rappresentazione della diversità nella Fase Quattro. Awkwafina ha confermato l’impegno della produzione e del regista per rendere questo film il più autentico possibile e come il lavoro degli stuntmen per tutta le scene di arti marziali sia di un livello incredibilmente alto persino per un film dell’MCU.

Le aspettative per il film sono a questo punto molto alte anche alla luce di quello che la produzione Disney ha fatto con Mulan, trasformando il film di animazione in un riuscitissimo Wuxia, genere letterario e cinematografico cinese che in occidente è assorto agli onori della critica con film come (La tigre e il dragone, La foresta dei pugnali volanti e Hero). Similarmente, quanto finora trapelato, fa pensare che i Marvel Studios con Shang-Chi and the Legend of the Ten Rings vogliano offrire il loro tributo al genere gongfu, famoso per i film di Bruce Lee e Jackie Chan e più recentemente di Jet Li (Fearless) e Donnie Yen (Ip Man).

Shang-Chi: il nuovo prodotto è pronto ad allargare l'universo Marvel? - Superga Cinema

Diretto da Destin Daniel Cretton, Shang-Chi e la Leggenda dei Dieci Anelli arriverà nelle sale cinematografiche il 9 luglio 2021.

Nel cast troviamo Simu Liu (Shang-Chi), Awkwafina (Fah Lo Suee), Tony Chiu-Wai Leung (il Mandarino), Fala Chen (Leiko Wu), Michelle Yeoh, Zhang Meng, Ronny Chieng e Florian Munteanu.

Questa la sinossi ufficiale:
«Shang-Chi è il figlio di un globalista cinese che ha cresciuto ed educato la sua discendenza nel suo solitario complesso abitativo, chiudendo al di fuori il mondo esterno. Il figlio si è allenato nelle arti marziali e ha sviluppato abilità insuperabili».

Shang-Chi e la Leggenda dei Dieci Anelli fa parte della Fase 4 dell’Universo Cinematografico Marvel. Leggi la nostra scheda dedicata!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.