La showrunner Jac Schaeffer spiega perché la storia di WandaVision non avrebbe funzionato come film.

WandaVision è finalmente iniziata su Disney+ con quattro episodi spettacolari, che hanno inaugurato una nuova era della televisione e hanno spianato la strada ad una lunga serie di show originali prodotti dai Marvel Studios. L’uscita settimanale degli episodi ha permesso ai fan di elaborare numerosissime teorie su una delle serie più misteriose di sempre, e di certo il prodotto più intrigante dell’Universo Cinematografico Marvel.

Durante un’intervista con IndieWire, la showrunner Jac Schaeffer ha spiegato il motivo per cui la storia di WandaVision non avrebbe funzionato allo stesso modo se fosse stata concepita come un film:

Nessuno di noi voleva realizzare una parodia. Abbiamo studiato e lavorato sodo per far sì che ogni episodio fosse uguale agli episodi dell’epoca a cui si ispirava. Volevamo che sembrasse uscito da una serie anni ’50, non che fosse una parodia di quelle serie. Non riesco nemmeno ad immaginarla come un film, perché avevamo davvero bisogno dell’estetica televisiva per poterla modificare. Sentivamo il bisogno di portare il pubblico in un ambiente chiuso, per fargli sentire il formato più piccolo e percepire le differenze tra un’epoca e l’altra, evidenziando lo stile, la recitazione, il linguaggio tecnico e tutto il resto.

WandaVision: la trama della nuova serie Marvel

WandaVision, la prima serie dei Marvel Studios creata in esclusiva per Disney+, ha per protagonisti Elizabeth Olsen nel ruolo di Wanda Maximoff e Paul Bettany in quello di Visione. Kathryn Hahn è Agnes e Teyonah Parris è Monica Rambeau, personaggio che è stato presentato al pubblico in Captain MarvelKat Dennings riprenderà il suo ruolo di Darcy Lewis da Thor e Thor: The Dark World, mentre Randall Park tornerà a vestire i panni di Jimmy Woo da Ant-Man and the Wasp.

Marvel Studios’ WandaVision unisce televisione classica e Universo Cinematografico Marvel e vede protagonisti Wanda Maximoff e Visione, due individui dotati di super poteri che conducono vite di periferia idealizzate, che iniziano a sospettare che ogni cosa non sia come sembra. La serie è diretta da Matt Shakman, mentre Jac Schaeffer è a capo degli sceneggiatori. Christophe Beck è il compositore della colonna sonora, e la serie includerà (in alcuni episodi) canzoni originali scritte da Kristen Anderson-Lopez e Robert Lopez. Composta da nove episodiWandaVision prenderà il via su Disney+ dal 15 gennaio 2021.

WandaVision è una serie di 9 episodi prodotta dai Marvel Studios, in streaming su Disney+ dal 15 gennaio 2021.

Nel cast torneranno Elizabeth Olsen (Wanda Maximoff/Scarlet Witch), Paul Bettany (Visione), Kat Dennings (Darcy Lewis) e Randall Park (Jimmy Woo), insieme alle new entry Teyonah Parris (Monica Rambeau) e Kathryn Hahn (Agnes). Il resto del cast include Fred Melamed, Debra Jo Rupp, Emma Caulfield, Jolene Purdy, Asif Ali, Josh Stamberg ed Evan Peters.

Questa la sinossi ufficiale:
«Marvel Studios’ WandaVision unisce lo stile delle classiche sit-com americane con l’Universo Cinematografico Marvel in cui Wanda Maximoff e Visione, due individui dotati di superpoteri che conducono una tranquilla vita di periferia, iniziano a sospettare che niente è come sembra».

Matt Shakman alla regia, Jac Schaeffer a capo degli sceneggiatori.

WandaVision fa parte della Fase 4 dell’Universo Cinematografico Marvel. Leggi il nostro speciale!

Lascia un commento