Tom Holland commenta il suo futuro nell’MCU dopo l’uscita di Spider-Man: No Way Home e pensa già al quarto capitolo.

Di tutti i film della Fase 4 dell’Universo Cinematografico Marvel, Spider-Man: No Way Home è senza dubbio uno dei più interessanti e misteriosi, circondato dai più disparati rumor e indiscrezioni di ogni tipo; c’è chi sostiene che nel film torneranno i vecchi Spider-Man (Tobey Maguire ed Andrew Garfield), chi dice che Ned diventerà cattivo e si scaglierà contro Peter, chi sostiene il ritorno di Daredevil.

Sfortunatamente, per sapere la verità dovremo attendere ancora qualche mese per l’arrivo di un trailer o di informazioni ufficiali provenienti dalla Sony Pictures o dai Marvel Studios. Nel frattempo, il protagonista Tom Holland ha commentato il suo futuro nell’MCU dopo l’uscita del film e ha espresso la sua opinione in merito ad un ipotetico quarto capitolo.

Spero di non essere licenziato! Al momento, Spider-Man: No Way Home è l’ultimo nel mio contratto, quindi al momento sono disoccupato [ride]. Sono costantemente in attesa di ricevere una chiamata da Kevin Feige o Amy Pascal per un nuovo contratto. Se fosse per me, continuerei ad interpretare Spider-Man per altri 10 film, lo adoro! Tornerei al 100%. È solo una questione di tempo prima del quarto capitolo. Ovviamente voglio che ci siano tutti a tornare. Lo farò solo se tornerà tutto il cast, tutta la squadra. Il regista Jon Watts è Spider-Man quanto lo sono io, e così anche Zendaya e Jacob Batalon. CI devono essere tutti.

Immagine

Spider-Man: No Way Home, la trama del nuovo film Marvel

Considerando che il film affronterà le conseguenze dirette di WandaVision, possiamo affermare che Spider-Man: No Way Home avrà a che fare con pericoli e minacce provenienti dal Multiverso. È stato confermato infatti che Jamie Foxx ed Alfred Molina riprenderanno i ruoli di ElectroDoctor Octopus, villain provenienti da un’altra dimensione per dare la caccia all’Uomo Ragno, mentre è rumoreggiato (quindi ancora non confermato) il ritorno di Tobey Maguire ed Andrew Garfield nei panni dei precedenti Spider-Man, di Kirsten Dunst (Mary Jane Watson) ed Emma Stone (Gwen Stacy), ma anche di Willem Dafoe (Norman Osborn), Dane DeHaan (Harry Osborn) e Thomas Hayden-Church (Uomo Sabbia).

Dopo il finale di Spider-Man: Far From Home, in cui è stata svelata la vera identità di Peter Parker, il nostro amichevole Uomo Ragno di quartiere dovrà tentare di ripulire il proprio nome mentre affronta tutti questi nuovi nemici; nel farlo sarà affiancato dal Doctor Strange (Benedict Cumberbatch), che lo guiderà attraverso i pericoli del Multiverso.

E voi che ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti o, se preferite, sui nostri canali social.

Diretto da Jon Watts, Spider-Man: No Way Home arriverà nelle sale cinematografiche il 17 dicembre 2021.

Nel cast torneranno Tom Holland (Peter Parker/Spider-Man), Marisa Tomei (zia May), Jacob Batalon (Ned Leeds), Zendaya (Michelle “MJ” Jones), Tony Revolori (Flash Thompson) e Benedict Cumberbatch (Doctor Strange). È previsto il ritorno di Jamie Foxx nel ruolo del villain Electro (già visto in The Amazing Spider-Man 2) e di Alfred Molina nei panni di Doctor Octopus (antagonista di Spider-Man 2), insieme ad altri personaggi dei precedenti film di Spider-Man. Il resto del cast include Arian Moayed e Harry Holland.

Le riprese inizieranno sono iniziate lo scorso ottobre presso gli studios di Atlanta, e proseguiranno fino a marzo.

Spider-Man: No Way Home fa parte della Fase 4 dell’Universo Cinematografico Marvel. Leggi il nostro speciale!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.