Il regista Matt Shakman parla dell’introduzione dello SWORD in WandaVision.

WandaVision è finalmente in streaming su Disney+ con 8 episodi spettacolari, che hanno inaugurato una nuova era della televisione e hanno spianato la strada ad una lunga serie di show originali prodotti dai Marvel Studios. L’uscita settimanale degli episodi ha permesso ai fan di elaborare numerosissime teorie su una delle serie più misteriose di sempre, e di certo il prodotto più intrigante dell’Universo Cinematografico Marvel.

Nel quarto episodio della serie assistiamo al debutto dello SWORD (Sentient Weapon Observation and Response Division) nell’MCU. Nelle pagine dei fumetti Marvel Comics, lo SWORD è la divisione spaziale dello SHIELD, ma nella versione cinematografica è leggermente diversa. Il regista Matt Shakman ha così descritto il processo che li ha portati ad introdurre questa nuova agenzia:

Costruire un’agenzia completamente nuova è stata un’opportunità incredibile. Abbiamo iniziato da dove iniziamo praticamente qualsiasi cosa quando parte il processo creativo. Ci chiediamo: “Come sarebbe nel mondo reale?” Abbiamo esaminato Cape Canaveral, la storia delle agenzie spaziali e come apparivano e si sentivano quei mondi. Poi abbiamo lavorato con il nostro scenografo, Mark Worthington, e con i concept designer e gli storyboard artist abbiamo iniziato a costruire il mondo dello SWORD.

Volevamo davvero che fosse radicato e reale, in contrasto con la realtà della sitcom all’interno dell’ESA. Abbiamo guardato film che rendono molto bene l’idea… Arrival, per esempio. La base temporanea che costruiscono intorno alla loro anomalia extraterrestre è stata un ottimo punto di riferimento per noi. Abbiamo pensato che lo SWORD avrebbe fatto esattamente la stessa cosa in caso di anomalia radioattiva. Sono abituati ad andare su pianeti sconosciuti, terreni molto difficili. Quella base che abbiamo costruito era basata su unità di analisi chimica, biologica e radiologica come quelle esistenti là fuori.

WandaVision: la trama della prima serie TV dei Marvel Studios

WandaVision, la prima serie dei Marvel Studios creata in esclusiva per Disney+, ha per protagonisti Elizabeth Olsen nel ruolo di Wanda Maximoff e Paul Bettany in quello di Visione. Kathryn Hahn è Agnes e Teyonah Parris è Monica Rambeau, personaggio che è stato presentato al pubblico in Captain MarvelKat Dennings riprenderà il suo ruolo di Darcy Lewis da Thor e Thor: The Dark World, mentre Randall Park tornerà a vestire i panni di Jimmy Woo da Ant-Man and the Wasp.

Marvel Studios’ WandaVision unisce televisione classica e Universo Cinematografico Marvel e vede protagonisti Wanda Maximoff e Visione, due individui dotati di super poteri che conducono vite di periferia idealizzate, che iniziano a sospettare che ogni cosa non sia come sembra. La serie è diretta da Matt Shakman, mentre Jac Schaeffer è a capo degli sceneggiatori. Christophe Beck è il compositore della colonna sonora, e la serie includerà (in alcuni episodi) canzoni originali scritte da Kristen Anderson-Lopez e Robert Lopez. Composta da 9 episodiWandaVision prenderà il via su Disney+ dal 15 gennaio 2021.

WandaVision è una serie di 9 episodi prodotta dai Marvel Studios, in streaming su Disney+ dal 15 gennaio 2021.

Nel cast torneranno Elizabeth Olsen (Wanda Maximoff/Scarlet Witch), Paul Bettany (Visione), Kat Dennings (Darcy Lewis) e Randall Park (Jimmy Woo), insieme alle new entry Teyonah Parris (Monica Rambeau) e Kathryn Hahn (Agnes). Il resto del cast include Fred Melamed, Debra Jo Rupp, Emma Caulfield, Jolene Purdy, Asif Ali, Josh Stamberg, Julian Hilliard, Jett Klyne ed Evan Peters.

Questa la sinossi ufficiale:
«Marvel Studios’ WandaVision unisce lo stile delle classiche sit-com americane con l’Universo Cinematografico Marvel in cui Wanda Maximoff e Visione, due individui dotati di superpoteri che conducono una tranquilla vita di periferia, iniziano a sospettare che niente è come sembra».

Matt Shakman alla regia, Jac Schaeffer a capo degli sceneggiatori.

WandaVision fa parte della Fase 4 dell’Universo Cinematografico Marvel. Leggi il nostro speciale!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.