Danny Elfman parla della colonna sonora di Doctor Strange in the Multiverse of Madness.

Il compositore Danny Elfman ha confermato che in Doctor Strange in the Multiverse of Madness riproporrà in qualche modo il tema di Michael Giacchino, compositore delle musiche del primo film, per il sequel del film dedicato allo Stregone Supremo.

Elfman non ha di certo carenza di supereroi per cui ha composto colonne sonore. Da Batman a Hulk, passando per Hellboy II – The Golden Army e la mitica trilogia di Spider-Man, senza dimenticare il lavoro svolto su Justice League, per cui ha ripreso il tema del Batman di Tim Burton e ha rimaneggiato la melodia classica dell’originale Superman di John Williams, quello interpretato da Christopher Reeve, per intenderci.

Erano già trapelate voci in merito al fatto che Danny Elfman potesse riprendere parte del tema di Giacchino, e ora ci giunge conferma ufficiale dallo stesso compositore:

Faremo sicuramente riferimento al suo tema originale per Doctor Strange, e senza dubbio troverò nuovi motivi per nuove situazioni e personaggi. Non lo ignorerò. Non ci credo. C’è questo strano processo di pensiero a Hollywood: ogni volta che fai qualcosa di nuovo che devi lasciare andare i temi musicali originali e ricominciare da capo. Penso che non serva bene il pubblico. Quindi mi piace fare variazioni su un tema che conosco per un personaggio che un pubblico già associa a loro. Penso che sia importante. Quando ho realizzato Avengers: Age of Ultron, sono stato molto attento a trovare modi in cui giocare con il tema di Alan Silvestri. E mi sono divertito.

WandaVision e il collegamento con Doctor Strange in the Multiverse of Madness

Kevin Feige, presidente dei Marvel Studios, ha recentemente affermato che alcune delle serie Disney+ serviranno da trampolino di lancio per i personaggi da catapultare nei lungometraggi dell’MCU (come Kamala Khan in Ms. MarvelKate Bishop in Occhio di Falco). Allo stesso modo, WandaVision potrebbe essere il trampolino di lancio per far assumere a Wanda Maximoff l’identità di Scarlet Witch, il soprannome con cui è conosciuta nei fumetti. Che potrebbe, quindi, essere ulteriormente esplorata su una scala ancora più grande in una versione cinematografica nel secondo film dedicato a Doctor Strange.

Ascoltare le parole gentili della Olsen sul regista Sam Raimi è incoraggiante, e sicuramente non è l’unica felice di vederlo lavorare di nuovo su un film Marvel. I fan di tutto il mondo sono entusiasti di vedere cosa Raimi abbia in serbo per l’MCU, e gli elogi della Olsen per i suoi metodi sono un grande segno che il regista darà grandi risultati con Doctor Strange in the Mutliverse of Madness.

Diretto da Sam Raimi, Doctor Strange in the Multiverse of Madness arriverà nelle sale cinematografiche il 25 marzo 2022.

Nel cast tornano Benedict Cumberbatch (Stephen Strange/Doctor Strange), Elizabeth Olsen (Wanda Maximoff/Scarlet Witch), Rachel McAdams (Christine Palmer), Benedict Wong (Wong) e Chiwetel Ejiofor (Karl Mordo), insieme alle new entry Xochitl Gomez (America Chavez) e Adam Hugill (Rintrah).

Le riprese del film sono iniziate a fine novembre presso gli studios di Londra.

Doctor Strange in the Multiverse of Madness fa parte della Fase 4 dell’Universo Cinematografico Marvel. Leggi il nostro speciale!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.