Simu Liu risponde a chi ha criticato il trailer di Shang-Chi e la Leggenda dei Dieci Anelli.

Quest’autunno, il mondo conoscerà il primo supereroe asiatico dell’Universo Cinematografico Marvel in Shang-Chi and the Legend of the Ten Rings, il nuovo epico cinecomic dei Marvel Studios che avrà come protagonista Simu Liu nei panni del Maestro delle Arti Marziali Shang-Chi.

L’attore ha conquistato la cover di Men’s Health, diventando il primo asio-americano ad apparire sulla copertina. Il magazine ha anche svelato parecchi dettagli sulla produzione del film, di cui vi riportiamo la nostra traduzione:

Quando i Marvel Studios hanno annunciato un film su Shang-Chi, Liu è rimasto deluso quanto tanti altri fan della Marvel. È stato sveglio fino a notte fonda a fare ricerche su questo personaggio, e più leggeva, più rimaneva deluso. Invece di scegliere uno dei tanti personaggi asiatici fortissimi, come Amadeus ChoNamor, la Marvel aveva optato per… un clone di Bruce Lee. Shang-Chi è stato creato negli anni ’70 perché la Marvel voleva una propria versione di Lee, ed in più era figlio di Fu Manchu, forse il peggior stereotipo cinese mai creato dagli americani. «Ero davvero deluso», afferma Liu. «Avevano un sacco di opportunità per portare al cinema un personaggio asiatico, e scelgono un esperto di kung fu? Ho pensato che fosse riduttivo e non mi sentivo per niente rappresentato da questo tipo».

Sembrava un’altra occasione persa per i Marvel Studios, che non sono mai riusciti a rendere giustizia alla comunità asiatica nell’MCU. Anzi, pur di scongiurare critiche e attacchi, sono arrivati a cambiare l’etnia di molti personaggi, compreso il Mandarino di Iron Man 3 e l’Antico di Doctor Strange. Ricordando la vicenda, il presidente Kevin Feige commenta: «Pensavamo di essere furbi in quel modo, ma ci sbagliavamo. Volevamo evitare il cliché del vecchio saggio asiatico, così abbiamo cambiato tutto. Ma è stato un grosso insegnamento per noi… Ci siamo chiesti: “C’è un modo per evitare gli stereotipi e allo stesso tempo rappresentare la comunità asiatica?”. La risposta, ovviamente, è sì».

Feige afferma che i Marvel Studios hanno una lunga lista di personaggi su cui basare dei film. Shang-Chi era tra questi perché, nonostante gli stereotipi, è una storia che si adatta perfettamente al mondo Disney: nei fumetti, il personaggio scopre che il padre è malvagio, finge la sua morte e scappa via per diventare un eroe. «È sempre stata una storia molto interessante per noi. Ed essendo un personaggio poco conosciuto, abbiamo potuto modificarla per adattarla ai nostri scopi».

Pur avendo un fisico incredibile ed essendo in grado di eseguire capovolte a mezz’aria, Simu Liu non è stato scelto per le sue abilità fisiche ma per la sua interpretazione. «Sono rimasti molto colpiti durante il mio provino», svela l’attore. «Non voglio vantarmi, ma penso che stessero cercando un attore piuttosto che un atleta. In uno dei primi provini mi hanno fatto recitare alcune battute da Good Will Hunting, non da John Wick».

Il regista Destin Daniel Cretton la definisce “una storia sull’identità personale”. Shang-Chi cresce con il padre Wenwu, il temibile Mandarino interpretato da Tony Leung. «È uno dei personaggi più profondi mai visti in un film Marvel, e sono davvero orgoglioso di questo», spiega. Shang-Chi fuggirà dal padre e, mentre si trasferisce negli Stati Uniti, affronta Razor Fist e incontra la sorella Xialing. Ma, all’inizio del film, vediamo la sua vita quotidiana negli USA. «Volevamo mostrare questo personaggio come un membro della comunità asio-americana. È ovviamente asiatico, ma volevamo che la gente sapesse fin da subito che è cresciuto negli Stati Uniti».

Di seguito potete vedere tutte le foto del magazine:

Shang-Chi e la Leggenda dei Dieci Anelli: la trama del nuovo film Marvel

Shang-Chi e la Leggenda dei Dieci Anelli è un film che combina il dramma familiare con delle incredibili sequenze d’azione e di arti marziali. L’attore cinese-canadese Simu Liu è il protagonista del film, Shang-Chi, un giovane ragazzo che passa gran parte della sua vita ad essere addestrato per diventare un letale assassino per volere di suo padre Wenwu (Tony Leung). Appena maggiorenne, fugge dal villaggio in cui vive e tenta di costruirsi una vita normale in America, per poi finire trascinato nella rete dell’organizzazione nota come i Dieci Anelli.

Wenwu è un personaggio originale, creato appositamente per l’MCU. È a capo dei Dieci Anelli, la misteriosa organizzazione terroristica vista in film come Iron Man, Iron Man 3 e Ant-Man. Schwartz e Feige spiegano che il personaggio è stato chiamato con molti nomi nel corso dei decenni — e uno di questi è Il Mandarino, che nei fumetti è stato uno degli antagonisti principali di Tony Stark. Nel terzo film dedicato al Vendicatore in armatura è apparsa una versione alternativa del personaggio, che però veniva interpretato da un attore (Ben Kingsley) come facciata per coprire le azioni di Aldrich Killian (Guy Pearce).

Questo Wenwu è qualcuno di diverso, e di molto più pericoloso. «Credo che le persone sentano il nome “Mandarino” e pensino subito al villain dei fumetti, ma non è ciò che stiamo facendo», anticipa Schwartz. «Stiamo creando una versione più complessa, multi-strato e umana di quel personaggio».

Diretto da Destin Daniel Cretton, Shang-Chi e la Leggenda dei Dieci Anelli arriverà al cinema il 1° settembre 2021.

Nel cast Simu Liu (Shang-Chi), Tony Leung (Wenwu/il Mandarino), Awkwafina (Katy), Meng’er Zhang (Xialing), Michelle Yeoh (Jiang Nan), Ronny Chieng (Jon Jon), Fala Chen (Jiang Li) e Florian Munteanu (Razor Fist). Il resto del cast include Dallas Liu.

Questa la sinossi ufficiale:
«Marvel Studios’ Shang-Chi e la Leggenda dei Dieci Anelli racconta la storia di Shang-Chi, un abile guerriero che deve affrontare il passato che pensava di essersi lasciato alle spalle quando viene trascinato nella rete della misteriosa organizzazione nota come i Dieci Anelli».

Shang-Chi e la Leggenda dei Dieci Anelli fa parte della Fase 4 dell’Universo Cinematografico Marvel. Leggi il nostro speciale!

 


Questo il calendario aggiornato delle prossime uscite dell’Universo Cinematografico Marvel:
Loki (9 giugno 2021)
Black Widow (7 luglio 2021)
What If…? (agosto 2021)
Shang-Chi e la Leggenda dei Dieci Anelli (1 settembre 2021)
Eternals (3 novembre 2021)
Occhio di Falco (autunno 2021)
Spider-Man: No Way Home (17 dicembre 2021, USA)
She-Hulk (2022)
Doctor Strange in the Multiverse of Madness (23 marzo 2022)
Moon Knight (2022)
Thor: Love and Thunder (4 maggio 2022)
Secret Invasion (2022)
Black Panther: Wakanda Forever (8 luglio 2022, USA)
Ironheart (2022)
Armor Wars (2022)
I Am Groot (2022)
The Marvels (11 novembre 2022, USA)
Guardiani della Galassia: Lo speciale di Natale (natale 2022)
Ant-Man and the Wasp: Quantumania (17 febbraio 2023, USA)
Guardiani della Galassia Vol. 3 (5 maggio 2023, USA)
Fantastici Quattro (28 luglio 2023, USA)
Film senza titolo (6 ottobre 2023, USA)
Film senza titolo (10 novembre 2023, USA)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.