Avengers: ieri e oggi

Negli undici anni trascorsi dalla nascita dell’Universo Cinematografico Marvel, i sei Avengers originali hanno sconfitto cattivi, subìto qualche ritocco estetico e hanno visto le proprie vite cambiare col passare del tempo. Ma fino a che punto sono cambiati davvero Iron Man, Captain America, Thor e gli altri dalla loro prima apparizione nell’MCU fino all’ultimo episodio, Avengers: Endgame? Scopriamolo insieme in questo nuovo speciale.

Tony Stark (Robert Downey Jr.) conta più apparizioni nei film dell’Universo Marvel di qualsiasi altro personaggio, e ha fatto tanta strada dai tempi di Iron Man. Dopo essere diventato Iron Man, il “genio, miliardario, playboy, filantropo” Tony Stark ha cominciato a combattere dalla parte del bene, affrontando nemici e avversari da ogni angolo dell’universo e perfino tra gli stessi Avengers.

Insieme a Spider-Man e Doctor Strange, Iron Man viene trascinato nello spazio per combattere contro i figli di Thanos in Avengers: Infinity War. Solo lui e Nebula riescono a sopravvivere allo schiocco di dita di Thanos, e in Avengers: Endgame la storia riprenderà da questo punto, con Tony alla deriva nello spazio.

Steve Rogers (Chris Evans), noto ai più come Captain America, è il più adatto al ruolo di supereroe, perché è stato letteralmente creato per diventarlo. In Captain America – Il Primo Vendicatore, Steve Rogers partecipa infatti a un esperimento per la creazione di un “super soldato”, che gli consente di potenziare le sue abilità umane. Dopo aver protetto il Tesseract (una delle Gemme dell’Infinito), per evitare che finisse nelle mani sbagliate, Rogers rimane congelato per decenni, risvegliandosi poco prima degli eventi narrati in The Avengers.

In Avengers: Infinity War, Rogers è ancora considerato un criminale per aver sfidato il governo americano in Captain America: Civil War, ma viene reclutato insieme a Vedova Nera e Falcon per combattere contro Thanos nella battaglia di Wakanda.

La prima eroina degli Avengers ha fatto il suo debutto in Iron Man 2 nei panni della nuova assistente di Tony Stark, prima che venisse alla luce la sua vera identità, ossia Natasha Romanoff/Vedova Nera, agente segreto dello S.H.I.E.L.D.

La sua alleanza con Steve Rogers e Tony Stark viene messa a dura prova in Captain America: Civil War, e all’inizio di Avengers: Infinity War la ritroviamo in fuga dal governo. Come gli altri Avengers, anche Natasha è sopravvissuta allo schiocco di dita di Thanos, ed è pronta a battersi con tutte le sue forze in Avengers: Endgame.

Com’è accaduto a Tony Stark, anche il principe ereditario di Asgard è cambiato molto rispetto al suo debutto del 2011. In Thor, il figlio maggiore di Odino, Re di Asgard, è arrogante e incosciente, e si ribella sempre alla volontà del padre, che lo punisce privandolo della sua forza sovrumana e del suo martello Mjolnir per poi spedirlo sulla Terra, mentre il fratello Loki (Tom Hiddleston) si impossessa del trono.

Thor (Chris Hemsworth) affronta Thanos per la prima volta in Avengers: Infinity War, quando l’imponente gigante viola prende il comando di una navicella piena di Asgardiani e uccide Loki. Thor atterra letteralmente sul parabrezza della navicella dei Guardiani della Galassia, trova una nuova arma e due nuovi alleati, Rocket e Groot, per poi tornare in Wakanda per fronteggiare di nuovo Thanos.

Mentre il siero del “super soldato” ha trasformato Steve Rogers in un supereroe, il fisico nucleare Bruce Banner (Mark Ruffalo) non ha avuto altrettanta fortuna. Nel tentativo di replicare l’esperimento risalente alla Seconda Guerra Mondiale, a seguito di un’esposizione eccessiva ai raggi gamma prende vita l’Incredibile Hulk.

In Avengers: Infinity War, Hulk è il primo Avenger ad affrontare Thanos, soccombendo rapidamente; la sconfitta è così bruciante che Hulk non si farà vedere per tutto il resto del film, e Bruce Banner sarà costretto a cavarsela da solo nell’armatura Hulkbuster ideata da Iron Man.

I fan Marvel più attenti hanno scovato un cameo non accreditato di Clint Barton, ovvero Occhio di Falco, nel film Thor del 2011, ma il personaggio verrà ufficialmente presentato al grande pubblico solo in seguito.

A differenza degli altri Avengers, infatti, Barton non è apparso in Avengers: Infinity War perché era agli arresti domiciliari, come Ant-Man/Scott Lang; ma sappiamo già che Clint tornerà in Avengers: Endgame con una nuova arma e un nuovo taglio di capelli.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.