Con l’arrivo di Moon Knight, She-Hulk e Ms. Marvel, la Marvel si prepara a cambiare i canoni narrativi dell’MCU.

Nei prossimi anni, come sappiamo, l’Universo Cinematografico Marvel si espanderà anche sul piccolo schermo grazie alle svariate serie prodotte dai Marvel Studios per la piattaforma di streaming Disney+. Nonostante il clima di profonda incertezza creato dalla pandemia, gli studios sono riusciti a superare il primo anno e si preparano a lanciare alcuni tra i prodotti più sperimentali dell’MCU: Moon Knight, She-Hulk e Ms. Marvel.

Una delle critiche che viene più spesso rivolta all’MCU è quella di essere composto da film “troppo simili tra loro”. Un’affermazione che si rivolge non solo alla trama dei singoli prodotti, ma anche al loro processo produttivo e alla libertà di registi e sceneggiatori, limitata a tal punto da assomigliare più ad una catena di montaggio industriale. Ma già da diversi anni, soprattutto con l’avvento della Fase Due, la Casa delle Idee è riuscita a declinare il proprio linguaggio cinematografico sotto diversi stilemi narrativi; Captain America: The Winter Soldier è un film molto diverso da Guardiani della Galassia, così come Thor: Ragnarok si distingue da Black Panther. Certo, alcuni punti di contatto sono rimasti, ma le tematiche e la messa in scena sono nettamente diversi tra i vari progetti.

Questa rinnovata varietà è resa ancora più evidente dalle prime cinque serie televisive approdate quest’anno su Disney+: WandaVision, The Falcon and the Winter Soldier, LokiWhat If…? e Hawkeye. In questo caso, la distinzione è ancora più netta: abbiamo una sit-com con numerosi elementi mistery, un buddy movie a tema supereroistico, un fantasy spazio-temporale, una serie animata e una serie urban. Questo cambio costante di stile potrebbe non aver convinto i fan dell’MCU più puristi, ma è innegabile che Kevin Feige e, più in generale, Disney stiano cercando di fare di tutto per non adagiarsi sugli allori del successo.

Ne è l’ennesima prova Eternals, film diretto da Chloé Zhao e uscito nei cinema italiani lo scorso 3 novembre, le cui avventure ci permettono di prendere parte a un viaggio dai ritmi compassati, ben lontano dalle gesta sopra le righe di altri personaggi della Casa delle Idee. Proprio questo cambio di stile, che per certi versi avvicina Eternals ai film della rivale DC Comics, la pellicola della regista cinese non è stata particolarmente apprezzata negli Stati Uniti. Si tratta di una notizia che non dovrebbe stupire, visto il detto “Squadra che vince, non si cambia”.

Eppure, qui non si tratta di vincere una battaglia ma l’intera guerra: a volte è proprio necessario trovare il coraggio di mutare la propria formula, e Kevin Feige questo lo ha capito benissimo. Nonostante il rischio di andare contro il proprio pubblico e non trovare riscontro positivo, ha fortemente voluto la produzione di serie come Moon Knight, She-Hulk e, soprattutto, Ms. Marvel.

Nonostante l’apparente aura di opera “più classica”, la serie con protagonista Kamala Khan non introduce semplicemente una giovane supereroina nell’MCU ma rappresenta un passo molto più grande: quello dell’inclusione di comunità religiose ed etniche a lungo tempo ignorate da Hollywood, e che negli ultimi anni hanno acquisito un’importanza sempre maggiore. Kamala Khan è una di noi: una fan dei supereroi della Marvel, in primis di Carol Danvers, ma ha anche abitudini e credenze molto diverse e di cui si sente la necessità di rappresentazione.

La serie dedicata a She-Hulk, invece, sarà una legal comedy dove la protagonista, Jennifer Walters, romperà la quarta parete e parlerà direttamente con il pubblico (e, addirittura, con il presidente dei Marvel Studios), una tecnica che ha origine nei fumetti e che è stata ripresa anche dai film di Deadpool. Il mood in stile Law & Order e la presenza di tanti cameo renderanno speciale questa serie.

Moon Knight, infine, sarà una sorta di thriller dalle tinte dark, con un protagonista molto violento e ben lontano dai toni colorati di alcune produzioni Marvel. Il disordine dissociativo dell’identità provato da Marc Spector, inoltre, dovrebbe contribuire a rendere la serie tv estremamente matura, catturando l’attenzione anche di una differente fascia di pubblico.

Come potete notare, i Marvel Studios stanno veramente facendo di tutto per mantenere salde le redini di un progetto sempre più grande. Un progetto che, però, non può permettersi di rallentare e che necessita di una figura in grado di fare sempre e comunque il punto sulla situazione, per decidere in quale direzione muovere i successivi passi. Il tutto nella speranza, ovviamente, che le persone soddisfatte di questo cambio di rotta siano più di quelle infelici e attaccate al passato.

Questo il calendario aggiornato delle prossime uscite dell’Universo Cinematografico Marvel:
Moon Knight (dal 2022 su Disney+)
Doctor Strange nel Multiverso della Follia (4 maggio 2022)
She-Hulk (dal 2022 su Disney+)
Thor: Love and Thunder (6 luglio 2022)
What If…? – Stagione 2 (dall’estate 2022 su Disney+)
Ms. Marvel (dall’estate 2022 su Disney+)
I Am Groot (dal 2022 su Disney+)
Werewolf by Night (da Halloween 2022 su Disney+)
Black Panther: Wakanda Forever (11 novembre 2022, USA)
Guardiani della Galassia: Lo speciale di Natale (da Natale 2022 su Disney+)
Secret Invasion (dal 2023 su Disney+)
The Marvels (17 febbraio 2023, USA)
Echo (dal 2023 su Disney+)
Guardiani della Galassia Vol. 3 (5 maggio 2023, USA)
Ironheart (dal 2023 su Disney+)
Ant-Man and the Wasp: Quantumania (28 luglio 2023, USA)
Loki – Stagione 2 (dal 2023 su Disney+)
X-Men ’97 (dall’estate 2023 su Disney+)
Marvel Zombies (dal 2023 su Disney+)
Spider-Man: Freshman Year (dal 2023 su Disney+)
Armor Wars (dal 2023 su Disney+)
Film senza titolo (3 novembre 2023, USA)
Film senza titolo (16 febbraio 2024, USA)
Film senza titolo (3 maggio 2024, USA)
Agatha: House of Harkness (dal 2024 su Disney+)
Film senza titolo (26 luglio 2024, USA)
Film senza titolo (8 novembre 2024, USA)
Blade (prossimamente al cinema)
Deadpool 3 (prossimamente al cinema)
Captain America 4 (prossimamente al cinema)
Fantastici Quattro (prossimamente al cinema)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.