La scena sul ponte è stata la più complessa da realizzare di tutto il film.

Spider-Man: No Way Home, l’attesissimo cinecomic prodotto da Marvel Studios e Sony Pictures, è finalmente uscito al cinema, portando avanti la trama dello Spider-Man di Tom Holland nell’MCU e regalando gigantesche ed emozionanti sorprese ai fan dell’Uomo Ragno.

Variety ha raccolto le dichiarazioni del team che ha lavorato agli effetti speciali della famosa scena in cui Spider-Man (Tom Holland) e Doc Ock (Alfred Molina) si scontrano all’inizio del secondo atto del film, svelando così molti dettagli e aneddoti curiosi sul suo sviluppo.

Kelly Port, supervisore ai VFX, racconta:

Abbiamo girato [la scena] ad Atlanta, e non avevamo a disposizione una grossa sezione di strada dove poter effettuare le riprese dal vivo. C’erano un mucchio di macchine e un blocco di cemento nel backlot dei Trilith Studios con pareti di schermo blu di 40 piedi su tre lati.

Oltre alle armature di Spider-Man e Doc Ock, abbiamo dovuto ricreare il complesso ambiente attraverso un mix di pedoni veri e digitali, alberi e altri oggetti. La scena contiene oltre 30 miliardi di poligoni renderizzati, qualcosa che, in termini di potenza di rendering, non sarebbe stato possibile già solo qualche anno fa.

La scena è stata probabilmente la più complessa da realizzare, avendo richiesto circa 2 anni di lavoro da quando ne sono stati realizzati i primi storyboard a quando è stata ultimata. È stata una delle prime ad essere girata ed una delle ultime ad essere completate ed ha richiesto oltre 500 girati.

L’ordine di svolgimento della scena nel film è finito per essere molto differente [da quello pensato inizialmente], in quando lo abbiamo continuamente rivisto in modo da rendere la scena più snella, migliore e più emozionante.

Riguardo la resa del villain, Port ha specificato che fosse particolarmente importante che la sua fisicità fosse la stessa di quella vista in Spider-Man 2, ma è stato fortunato ad avere nel team alcuni degli animatori che avevano lavorato al film del 2004.

Mentre per quanto riguarda la realizzazione della Iron Spider di Peter Parker, Port ha specificato che hanno voluto far sì che replicasse il più possibile le condizioni di luce del mondo reale e così ne hanno realizzato una copia su un busto di Spider-Man così che li aiutasse soprattutto nelle riprese in esterna.

Sono un grande sostenitore [dell’aver riferimenti concreti e fisici per i personaggi] perchè credo siano cruciali per far sì che sembrino reali.

Spider-Man: No Way Home, la trama del film Marvel

Diretto da Jon Watts, Spider-Man: No Way Home è uscito al cinema il 15 dicembre 2021.

Nel cast tornano Tom Holland (Peter Parker/Spider-Man), Marisa Tomei (zia May), Jacob Batalon (Ned Leeds), Zendaya (Michelle “MJ” Jones), Tony Revolori (Flash Thompson), Jon Favreau (Happy Hogan) e Benedict Cumberbatch (Doctor Strange). È previsto il ritorno di Jamie Foxx nel ruolo del villain Electro (già visto in The Amazing Spider-Man 2) e di Alfred Molina nei panni di Doctor Octopus (antagonista di Spider-Man 2), insieme ad altri personaggi dei precedenti film di Spider-Man. Il resto del cast include Harry Holland, Arian Moayed e Paula Newsome.

Questa la sinossi ufficiale:
«Marvel Studios’ Spider-Man: No Way Home mostra per la prima volta nella storia cinematografica di Spider-Man la sua identità rivelata, ponendo le sue responsabilità da supereroe in conflitto con la sua vita quotidiana e mettendo a rischio coloro a cui tiene di più. Quando chiede l’aiuto di Doctor Strange per ripristinare il suo segreto, l’incantesimo apre uno squarcio nel loro mondo, liberando i più potenti nemici mai affrontati da uno Spider-Man in qualsiasi universo. Ora Peter dovrà superare la sua più grande sfida, che non solo cambierà per sempre il suo futuro, ma anche quello del Multiverso».

Spider-Man: No Way Home fa parte della Fase 4 dell’Universo Cinematografico Marvel. Leggi il nostro speciale!

Questo il calendario aggiornato delle prossime uscite dell’Universo Cinematografico Marvel:
Moon Knight (dal 2022 su Disney+)
Doctor Strange nel Multiverso della Follia (4 maggio 2022)
She-Hulk (dal 2022 su Disney+)
Thor: Love and Thunder (6 luglio 2022)
What If…? – Stagione 2 (dall’estate 2022 su Disney+)
Ms. Marvel (dall’estate 2022 su Disney+)
I Am Groot (dal 2022 su Disney+)
Werewolf by Night (da Halloween 2022 su Disney+)
Black Panther: Wakanda Forever (11 novembre 2022, USA)
Guardiani della Galassia: Lo speciale di Natale (da Natale 2022 su Disney+)
Secret Invasion (dal 2023 su Disney+)
The Marvels (17 febbraio 2023, USA)
Echo (dal 2023 su Disney+)
Guardiani della Galassia Vol. 3 (5 maggio 2023, USA)
Ironheart (dal 2023 su Disney+)
Ant-Man and the Wasp: Quantumania (28 luglio 2023, USA)
Loki – Stagione 2 (dal 2023 su Disney+)
X-Men ’97 (dall’estate 2023 su Disney+)
Marvel Zombies (dal 2023 su Disney+)
Spider-Man: Freshman Year (dal 2023 su Disney+)
Armor Wars (dal 2023 su Disney+)
Film senza titolo (3 novembre 2023, USA)
Film senza titolo (16 febbraio 2024, USA)
Film senza titolo (3 maggio 2024, USA)
Agatha: House of Harkness (dal 2024 su Disney+)
Film senza titolo (26 luglio 2024, USA)
Film senza titolo (8 novembre 2024, USA)
Blade (prossimamente al cinema)
Deadpool 3 (prossimamente al cinema)
Captain America 4 (prossimamente al cinema)
Fantastici Quattro (prossimamente al cinema)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.