Omar Zaki, una delle controfigure di Andrew Garfield, parla di due scene girate dopo le riprese ordinarie.

Spider-Man: No Way Home, l’attesissimo cinecomic prodotto da Marvel Studios e Sony Pictures, è finalmente uscito al cinema, portando avanti la trama dello Spider-Man di Tom Holland nell’MCU e regalando gigantesche ed emozionanti sorprese ai fan dell’Uomo Ragno.

No Way Home è stato il risultato finale del lungo lavoro di centinaia di persone, tra cui molte controfigure, che si sono dovute adoperare per le molteplici scene d’azione della pellicola. Proprio la controfigura di Andrew Garfield, Omar Zaki, ha rivelato in un post su Instagram che ha partecipato a delle riprese aggiuntive che hanno coinvolto Tobey Maguire, Tom Holland e Benedict Cumberbatch.

Nella descrizione del post Zaki ha ammesso di aver ricevuto la chiamata per partecipare al film perchè era “della stessa stazza di Andrew Garfield” e perchè “uno degli stuntman ordinari di Andrew, William Spencer, non era disponibile“. Ciò significa che l’attore ha avuto l’occasione di essere parte delle “riprese aggiuntive che consistevano in… due scene nel corso di due giorni

Vorrei iniziare premettendo che sono infinitamente grato per l’incredibile opportunità e non la do assolutamente per scontata, ma vorrei anche evitare confusione e sottolineare che sono cristallino in merito al mio coinvolgimento nel film. Dovevano aggiungere alcune scene ed aggiustarne altre ma Andrew Garfield e una delle sue ordinarie controfigure erano indisponibili. Il coordinatore degli stuntman mi ha chiamato per via della mia stazza, che è simile a quella di Andrew, e ha ritenuto che il costume mi stesse bene addosso. Mi ha spiegato che non avevano bisogno che facessi acrobazie questa volta e avevano più che altro bisogno che qualcuno impersonasse il personaggio possibilmente per recitare in una scena o fare qualche semplice movimento se fosse servito. Quindi mi hanno assunto e ho aiutato a fare i reshoot per esattamente due scene nel corso di due giorni.

Di queste due scene, solo una è rimasta nella versione finale del film. Questa sequenza consisteva in “un breve dialogo con Benedict, Tom e Tobey“, dove però Zaki non veniva inquadrato.

1) Un breve dialogo con Benedict, Tom e Tobey, in cui più che altro discutevano Benedict e Tom, mentre io non sono nemmeno stato inquadrato perchè non sono Andrew.

2) Una piccola scena d’azione che è stata tagliata dal film

I dettagli rivelati da Omar sembrano ricondurre alla scena ambientata alla Statua della Libertà poco prima dell’ultima apparizione di Goblin. Ciò accade in seguito al ritorno di Doctor Strange dopo aver “penzolato in mezzo al Grand Canyon per dodici ore“. Zaki ha sottolineato che è stato “un grande onore” per lui essere presente in una piccola parte del film, nonostante fosse “fuori dall’inquadratura” nella scena che è sopravvissuta fino al montaggio finale.

Spider-Man: No Way Home, la trama del film Marvel

Diretto da Jon Watts, Spider-Man: No Way Home è uscito al cinema il 15 dicembre 2021.

Nel cast tornano Tom Holland (Peter Parker/Spider-Man), Marisa Tomei (zia May), Jacob Batalon (Ned Leeds), Zendaya (Michelle “MJ” Jones), Tony Revolori (Flash Thompson), Jon Favreau (Happy Hogan) e Benedict Cumberbatch (Doctor Strange). È previsto il ritorno di Jamie Foxx nel ruolo del villain Electro (già visto in The Amazing Spider-Man 2) e di Alfred Molina nei panni di Doctor Octopus (antagonista di Spider-Man 2), insieme ad altri personaggi dei precedenti film di Spider-Man. Il resto del cast include Arian Moayed e Paula Newsome.

Questa la sinossi ufficiale:
«Marvel Studios’ Spider-Man: No Way Home mostra per la prima volta nella storia cinematografica di Spider-Man la sua identità rivelata, ponendo le sue responsabilità da supereroe in conflitto con la sua vita quotidiana e mettendo a rischio coloro a cui tiene di più. Quando chiede l’aiuto di Doctor Strange per ripristinare il suo segreto, l’incantesimo apre uno squarcio nel loro mondo, liberando i più potenti nemici mai affrontati da uno Spider-Man in qualsiasi universo. Ora Peter dovrà superare la sua più grande sfida, che non solo cambierà per sempre il suo futuro, ma anche quello del Multiverso».

Spider-Man: No Way Home fa parte della Fase 4 dell’Universo Cinematografico Marvel. Leggi il nostro speciale!

Questo il calendario aggiornato delle prossime uscite dell’Universo Cinematografico Marvel:
Moon Knight (dal 2022 su Disney+)
Doctor Strange nel Multiverso della Follia (4 maggio 2022)
She-Hulk (dal 2022 su Disney+)
Thor: Love and Thunder (6 luglio 2022)
What If…? – Stagione 2 (dall’estate 2022 su Disney+)
Ms. Marvel (dall’estate 2022 su Disney+)
I Am Groot (dal 2022 su Disney+)
Werewolf by Night (da Halloween 2022 su Disney+)
Black Panther: Wakanda Forever (11 novembre 2022, USA)
Guardiani della Galassia: Lo speciale di Natale (da Natale 2022 su Disney+)
Secret Invasion (dal 2023 su Disney+)
The Marvels (17 febbraio 2023, USA)
Echo (dal 2023 su Disney+)
Guardiani della Galassia Vol. 3 (5 maggio 2023, USA)
Ironheart (dal 2023 su Disney+)
Ant-Man and the Wasp: Quantumania (28 luglio 2023, USA)
Loki – Stagione 2 (dal 2023 su Disney+)
X-Men ’97 (dall’estate 2023 su Disney+)
Marvel Zombies (dal 2023 su Disney+)
Spider-Man: Freshman Year (dal 2023 su Disney+)
Armor Wars (dal 2023 su Disney+)
Film senza titolo (3 novembre 2023, USA)
Film senza titolo (16 febbraio 2024, USA)
Film senza titolo (3 maggio 2024, USA)
Agatha: House of Harkness (dal 2024 su Disney+)
Film senza titolo (26 luglio 2024, USA)
Film senza titolo (8 novembre 2024, USA)
Blade (prossimamente al cinema)
Deadpool 3 (prossimamente al cinema)
Captain America 4 (prossimamente al cinema)
Fantastici Quattro (prossimamente al cinema)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.